RETAYAN

La straordinaria avventura di una principessa lontana

 

Autore: Anna Maria Persia

Edizione: Infinito Edizioni (2011, pagg. 36)

Le informazioni delle sezioni ‘Il contenuto’ e ‘Gli autori’ sono estratte dal libro e quindi di proprietà dell’editore

Disponibile nella nostra biblioteca

Copia omaggiata dall'editore

retayan

Il contenuto

“Un libro per piccoli lettori dai 4 al 101 anni”

La piccola principessa Retayan è figlia di un re e di una regina che non sanno essere genitori. La bambina, appena nata, viene affidata alle Fate Invisibili dell’Allegria e dell’Armonia, per accudirla e farla crescere felice. Retayan va così a vivere, come tanti altri bambini, nel Castello Incantato tra i Monti Careim, dove le Suore si prenderanno cura di lei in attesa che le Fate le trovino una nuova famiglia, che la saprà amare e la farà davvero sentire una vera principessa.

Una favola basata su storie realmente accadute, illustrata ad acquerelli, sincera e delicata, che parla di adozione, d’amore, d’amicizia, con un finale dolce come gli occhi grandi e profondi di Retayan e di migliaia di bambini che condividono ogni giorno la sua esperienza.

Retayan è un testo scritto sapientemente per giungere facilmente alla comprensione di lettori appartenenti a diverse fasce d’età.

La prima chiave di lettura è quella più piana e superficiale, destinata a un pubblico infantile, che trova nel libro avventura, amicizia, amore genitori-figli, semplici riflessioni sui diritti dei bambini.

La seconda chiave di lettura, più profonda, è quella destinata a un pubblico adolescenziale e adulto, con diversi livelli di approfondimento a seconda del background culturale del lettore. In questa seconda chiave troviamo allora facilmente e profondamente tematiche importanti come non solo l’adozione ma prima ancora l’abbandono, il trauma del rifiuto da parte dei proprio genitori, il sostegno all’infanzia che soffre e i diritti violati o negati, la forza universale dell’amicizia e il riscatto dalla condizione di dolore. ma anche una lettura scorrevole e divertente.

Le illustrazioni accompagnano abilmente e coerentemente questo doppio impianto, diventando a tutti gli effetti parte integrante del testo.

Ogni fascia d’età può trovare dunque il suo ristoro intellettuale e il suo livello d’impegno etico e morale in questo lavoro, in linea con la tradizione di questa casa editrice, che fa della coniugazione tra impegno sociale e piacere intellettuale la sua grande scommessa e, fin qui, uno dei suoi solidi punti di forza.

I proventi dei diritti d’autore di questo libro saranno devoluti in progetti a favore dei bambini abbandonati.

Gli autori

Anna Maria Persia, abruzzese, lavora e vive a Roma. Laureata in Sociologia ha svolto ricerche legate ai temi sociali. Attraverso le proprie esperienze personali ha conosciuto realtà che si occupano di adozione e di disagi infantili, con le quali oggi collabora.

a-quattordici-smetto-livia-pomodoro

A Quattordici smetto

Daniela Callini

Vai al libro

abbiamo-adottato-un-bambino-anna-millotti

Abbiamo adottato un bambino

Anna Genni Miliotti

Vai al libro

adottare-un-figlio-marco-scarpati

Adottare un figlio

Marco Scarpati

Vai al libro

adozione-perche-e-come

Adozione: perché e come

F. Tonizzo & D. Micucci

Vai al libro