Pane e cioccolata

Autore: Ludovica Cima

Edizione: Edizioni San Paolo (2009, pagg. 32)

Le informazioni delle sezioni ‘Il contenuto’ e ‘Gli autori’ sono estratte dal libro e quindi di proprietà dell’editore

Disponibile nella nostra biblioteca

Copia omaggiata dall'editore

pane-e-cioccolata

Il contenuto

Nina e Susi sono amiche del cuore, stanno molto bene insieme e hanno molte cose in comune, tranne…il colore della pelle. A scuola tutte le chiamano pane e cioccolato. Nina sogna una principessa color cioccolato, proprio come lei, ma ha paura di essersi sbagliata perché i suoi compagni dicono che è impossibile: non esiste qui una principessa così. E anche a casa, nel libro di fiabe della mamma, una principessa nera non si trova. Così mamma e papà, insieme alla sua amica Susi organizzano una caccia alla principessa color cioccolato, fanno una spedizione in biblioteca e scoprono che fra le pagine di un libro c’è Akira, una principessa africana, bella e anche coraggiosa.

CHIAVE DI LETTURA a cura di MARIATERESA ZATTONI:

Come può esprimere una bimba di colore il suo senso di estraneità in mezzo a gente dalla pelle «bianca come panna»? E come possono esprimere i bimbi, un po’ addestrati alla conformità e alla non-diversità, ciò che sentono nei riguardi dei coetanei dalla “pelle colorata”? Questa incantevole storia risponde a queste domande, ma lo fa con semplicità e assoluta naturalezza […] E così, a prescindere dal colore della pelle, ogni bambino può riconoscere che esistono altri orizzonti. A volte le spedizioni in biblioteca possono essere stupefacenti attacchi ai limiti delle nostre vedute ed… efficacissime “prediche”.

Gli autori

Ludovica Cima vive e lavora a Milano, dove si è laureata in “Letteratura italiana comparata alla Letteratura inglese”, dopo essersi diplomata come maestra elementare. E’ sposata e mamma di un bambino e di una bambina. Da più di quindici anni lavora nell’editoria per ragazzi, dapprima come redattrice e poi come autrice/progettista e consulente editoriale. Insegna al Master per L’Editoria istituito dall’Università degli studi di Milano e dalla Fondazione Alberto e Arnoldo Mondadori. Partecipa da qualche anno a giurie di premi letterari riservati ai ragazzi e scrive, oltre a romanzi e fiabe, anche testi scolastici e parascolastici.

Francesca Carabelli è nata a Roma nel 1969. Ha iniziato la sua attività artistica nel campo dell’animazione e successivamente si è dedicata all’illustrazione per l’infanzia. Ha partecipato a diverse mostre e concorsi. Ha pubblicato i suoi lavori con Giunti, Edizioni Paoline, Sfera Editore, De Agostini e con l’americana Harcourt (The bell in the well, Long long ago).

 

Per rendere illustrata una fiaba che la maestra ha letto Nina fa un disegno di una principessa con la pelle scura: due dei suoi compagni di classe gli dicono che non esistono principesse scure. Quando torna a casa si mette a piangere e la mamma per risolvere il problema decide di andare in biblioteca per trovare un libro con una principessa scura. Trovato il libro, Nina lo porta in classe per farlo vedere e i due compagni finalmente non le danno più fastidio.

Secondo me questo libro è molto utile per far imparare ai bambini più piccoli che tutte le persone sono uguali anche se ci sono differenze nella pelle.

Matteo

a-quattordici-smetto-livia-pomodoro

A Quattordici smetto

Daniela Callini

Vai al libro

abbiamo-adottato-un-bambino-anna-millotti

Abbiamo adottato un bambino

Anna Genni Miliotti

Vai al libro

adottare-un-figlio-marco-scarpati

Adottare un figlio

Marco Scarpati

Vai al libro

adozione-perche-e-come

Adozione: perché e come

F. Tonizzo & D. Micucci

Vai al libro