Cavalcando l’arcobaleno

Autore: Simona Giorgi

Edizione: Edizioni MAGI (2003, pagg. 116)

Le informazioni delle sezioni ‘Il contenuto’ e ‘Gli autori’ sono estratte dal libro e quindi di proprietà dell’editore

Disponibile presso la nostra biblioteca

cavalcando-larcobaleno

Il contenuto

Il bambino adottato è un bambino nato due volte. Nonostante le grandi capacità e le molte risorse, per vivere e crescere sano in un mondo nuovo – che seppur pieno di affetti è, comunque, diverso da quello della sua nascita biologica – necessita di enormi attenzioni da parte dei nuovi genitori.

Come costruire un ponte tra i due mondi?

Come mantenere viva la consapevolezza delle origini e far diventare la diversità ricchezza?

La modalità che l’autrice del volume propone ai genitori adottivi è semplice e originale: inventare per il bambino una favola nella quale il passato si congiunga con il presente.

L’arcobaleno, presente in una delle storie create dai genitori, diventa il concetto-chiave di tutte le favole e il suo apparire rappresenta -metaforicamente – l’obiettivo finale: colmare il vuoto, riappropriarsi delle origini, acquisire sicurezza e serenità, imparare a guardare con coraggio sia al passato che al futuro. Il testo costituisce un vero manuale d’istruzioni per ideare le favole fin dal momento in cui viene presa la decisione di adottare un bambino, arricchito di tante storie già inventate e raccontate ai bambini arrivati nelle famiglie sia tramite adozioni nazionali che internazionali.

Gli autori

Simona Giorgi, nata a Pisa nel 1966, si è laureata all’Università degli Studi di Roma «La Sapienza» e specializzata in terapia familiare presso l’Istituto di Terapia Familiare (ITF) di Firenze. Psicoioga e psicoterapeuta, è responsabile del Centro di Terapia Familiare dell’Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia e Adolescenza della ASL 3 di Pistoia.

Per raccontare ai bambini una storia speciale, la storia adottiva, ci vuole un arcobaleno ideale che unisca il racconto della loro vita passata, iniziata con la nascita e quella presente nella nuova famiglia.

Questo libro è una utile raccolta di favole scritte dai genitori per parlare ai bambini della loro storia, attraverso un linguaggio per immagini familiare e comprensibile.

Ci sono storie per i vari momenti del cammino adottivo, per adozioni nazionali e internazionali, con uno o più fratelli, scritte da genitori in attesa di partire o che già raccontano queste favole ai propri bambini.

Ogni racconto è corredato da una pratica schematizzazione dei contenuti per narrare le origini, l’abbandono, l’adozione e il primo incontro, ma anche le diversità, gli altri, le difficoltà con il modo di affrontarle e superarle, finché alla fine “splende l’arcobaleno” e cioè l’anello di congiunzione tra passato e presente.

Personalmente ritengo questo libro un valido aiuto ai genitori perché offre suggerimenti alla fantasia di ognuno per arricchire le storie di particolari familiari e renderle ancora più vicine, più belle e significative.

Elisa